Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Mens sana in corpore sano
  • Mens sana in corpore sano
  • : informazioni, news e curiosità legate al tema salute, intesa come benessere fisico e psicologico, perché ogni persona è il risultato dell'equilibrio tra psiche e soma
  • Contatti

Testo Libero

9 dicembre 2011 5 09 /12 /dicembre /2011 12:42

imagesCAOGF9LK.jpgPraticare sport di resistenza estrema mette a rischio la salute del cuore. E’ questo il risultato di un recente studio, pubblicato sull' European Heart Journal, che ha valutato l’impatto sul corpo umano di attività sportive come ciclismo, maratona, triathlon e alpinismo.  La ricerca ha dimostrato che gli sforzi fisici d’intensità elevata causano un irrigidimento del muscolo cardiaco con formazione di lesioni che regrediscono spontaneamente solo in alcuni soggetti. Quando gli esiti cicatriziali non scompaiono entro sette giorni dallo sforzo il danno al cuore è permanente e possono manifestarsi aritmie.

Gli atleti che hanno partecipato allo studio sono stati sottoposti a competizioni sulla lunga distanza per più di 10 ore alla settimana. I medici hanno effettuato una serie di test in momenti diversi: 15 giorni prima dello sforzo, al termine della gara e a distanza di una settimana. Gli esami cardiaci effettuati subito dopo lo sforzo hanno riscontrato una dilatazione del ventricolo destro e un’anomalia del suo funzionamento. Inoltre, l’eccessivo stiramento del muscolo cardiaco avrebbe alzato i livelli di BNP (Peptide Natriuretico Cardiaco di tipo B). Il BNP è un ormone prodotto dal tessuto ventricolare e da quello atriale che induce una diminuzione della pressione arteriosa e venosa centrale.

Sanjay Sharma, a capo della ricerca, ha voluto ribadire che i benefici legati all’attività sportiva sono di gran lunga superiori ai rischi, limitati a particolari discipline. Per evitare inutili allarmismi i ricercatori hanno voluto precisare che solo studi a lungo termine potranno accertare un collegamento tra sport di resistenza estrema e danni al cuore. Al momento l’unica raccomandazione per chi vuole praticare in sicurezza determinate discipline è di consultare il medico di base, che stabilirà se eseguire o meno eventuali accertamenti.

 

Argomenti correlati

In palestra senza funghi e verruche, il dermatologo ci dice come

Doping, dall’Italia un nuovo test per smascherare quello trasfusionale usato negli sport di resistenza

Idoneità sportiva, ecocardiogramma obbligatorio per stroncare le morti sul campo

La caffeina nei calciatori aumenta l’abilità di gioco e la precisione della prestazione atletica

Calcio, defibrillatori a bordo campo per le morti che non fanno audience

Defibrillatori, diffusione capillare nei luoghi pubblici come in Europa e USA

Condividi post

Repost 0
Published by cristina reggini - in Sport
scrivi un commento

commenti