Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Mens sana in corpore sano
  • Mens sana in corpore sano
  • : informazioni, news e curiosità legate al tema salute, intesa come benessere fisico e psicologico, perché ogni persona è il risultato dell'equilibrio tra psiche e soma
  • Contatti

Testo Libero

2 novembre 2011 3 02 /11 /novembre /2011 01:43

imagesCATM519M.jpgIl cancro della cervice uterina è una delle forme tumorali più frequenti nella popolazione femminile di tutto il mondo, il più diffuso è il tumore al seno. Numerosi studi epidemiologici, clinici e di biologia molecolare hanno evidenziato che l’infezione persistente da HPV causa il 99,7% dei tumori alla cervice uterina. Oltre al pap test un valido strumento per la prevenzione è  l’HPV-DNA test che permette di identificare il Dna del virus HPV (Human Papilloma Virus). Scoprire un’infezione da Papilloma virus allo stadio iniziale si è rivelato uno strumento diagnostico fondamentale per la prevenzione. Il test è utilizzato per un normale screening primario in aggiunta al pap test, nel caso in cui il pap test abbia individuato alcune anomalie, nel monitoraggio del CIN 1-2 (neoplasia intraepiteliale cervicale), per verificare se regredisce persiste o progredisce) e nel follow up di altre patologie alla cervice uterina. 

La famiglia del Papilloma Virus è composta da un centinaio di tipi diversi, di cui otto sono considerati ad alto rischio oncogeno, i più diffusi sono l’HPV 16/18/45/56, quelli meno frequenti il 31/33/35/51/52, sette, invece, si sono rilevati meno aggressivi e vengono considerati a basso rischio, HPV 6/11/42/43/44/54/55. I soli genotipi 16 e 18 causano circa il 70% dei casi a livello mondiale.La positività al test non deve allarmare, spesso l’ infezione è solo transitoria perché il nostro sistema immunitario è in grado di debellarla. Solo una piccola percentuale di infezioni da HPV può evolvere in cancro, sarà il medico a decidere, di volta in volta, in base all’età della paziente e al suo quadro clinico, gli accertamenti da effettuare. La pericolosità dell’infezione da HPV è proporzionale alla sua persistenza, la possibilità di sviluppare un tumore maligno al collo dell’utero è legato alla durata dell’infezione. Le cellule della cervice uterina più stanno a contatto con il virus HPV più rischiano di trasformarsi in cellule tumorali.

Il prelievo del materiale biologico avviene con la stessa modalità della colpocitologia (pap test). L’esame va eseguito 5 giorni prima o dopo il termine delle mestruazioni, a 2 giorni di distanza dall’ultimo rapporto sessuale e 5 giorni dopo l’utilizzato di ovuli, creme o lavande vaginale o un’eventuale visita ginecologica.

 

argomenti correlati

Vaccino anti Papillomavirus (HPV), una grande sperimentazione di massa?

Condividi post

Repost 0
Published by cristina reggini - in Malattie
scrivi un commento

commenti

Tiziana 11/02/2011 14:42


Fare il pap test è molto importante per aiutare a sconfiggere questo male.