Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Mens sana in corpore sano
  • Mens sana in corpore sano
  • : informazioni, news e curiosità legate al tema salute, intesa come benessere fisico e psicologico, perché ogni persona è il risultato dell'equilibrio tra psiche e soma
  • Contatti

Testo Libero

5 dicembre 2011 1 05 /12 /dicembre /2011 19:16

imagesCANMS90M.jpgOgni anno in Europa si contano 310 mila decessi legati all’inquinamento, il 16% delle vittime si registra in Italia, dove lo smog uccide prematuramente oltre 4.000 persone al mese, 50.000 all’anno. L’aria peggiore si respira al nord, in Pianura Padana, qui l’inquinamento atmosferico toglie tre anni all’aspettativa di vita degli abitanti. In Europa il calo medio è di nove mesi, mentre la regione più a rischio risulta il Benelux. I dati, poco confortanti, emergono dal rapporto “Air quality in Europe”, pubblicato dall’Agenzia Europea dell’Ambiente di Copenaghen, il 9 novembre 2011. Il documento oltre a fornire un quadro generale e un’analisi sulla qualità dell’aria in Europa, evidenzia i danni provocati dagli agenti inquinanti e traccia una mappa delle zone europee più a rischio.

Lo studio sull'inquinamento atmosferico nei 38 paesi europei ha confermato che lo smog rappresenta il maggior rischio ambientale per la salute dell'uomo. Numerosi studi scientifici, si legge nel rapporto, hanno dimostrato un collegamento tra inquinamento e numerose patologie. Oltre ai danni all’apparato respiratorio e al sistema cardiovascolare, si registrano disfunzioni legate al sistema nervoso, all’apparato riproduttivo e un aumento dei casi di cancro. Mentre le concentrazioni di polveri con diametro maggiore, come gli ossidi di azoto e i metalli pesanti, sembrano registrare un calo, non sembra diminuire la percentuale delle polveri sottili e dell'ozono, le più nocive per la salute dell’uomo.

 

 

Argomenti correlati

Saponi e dentifrici tossici se a base di triclosano, composto simile alla diossina

Pesticidi e Parkinson, in Francia riconosciuto ufficialmente il nesso di causalità

Inquinamento ambientale, nel 2050 sarà la prima causa di morte nel mondo

Tumore al cervello e cellulare, a Torino aperta un’inchiesta

Cellulari: il rischio di cancro dipende dallo sponsor della ricerca

Studio ISS: 1.200 vittime all’anno da amianto, raffinerie e rifiuti industriali

 

Condividi post

Repost 0
Published by cristina reggini - in Inquinamento ambientale
scrivi un commento

commenti