Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Mens sana in corpore sano
  • Mens sana in corpore sano
  • : informazioni, news e curiosità legate al tema salute, intesa come benessere fisico e psicologico, perché ogni persona è il risultato dell'equilibrio tra psiche e soma
  • Contatti

Testo Libero

2 dicembre 2011 5 02 /12 /dicembre /2011 11:12

imagesCAMS3VJYSono trent'anni che la parola AIDS è entrata nella nostra vita, da quando negli Stati Uniti furono diagnosticati i primi casi di infezione. Nonostante l’impegno della ricerca un vaccino non esiste ancora, mentre sono stati fatti notevoli passi avanti nel trattamento dei pazienti con farmaci antiretrovirali. Oggi la sindrome da immunodeficienza acquisita è una malattia con cui si può convivere. In occasione della giornata mondiale contro l’Aids, celebrata il primo dicembre, il Ministero della salute ha presentato una serie di dati che permettono di fare il punto sulla diffusione della malattia nel nostro paese. Ogni giorno in Italia si contano otto nuovi contagi, in un anno sono tremila casi. L’infezione è più diffusa al centro-nord rispetto al sud, un terzo delle diagnosi riguarda cittadini stranieri e l’età media di chi ha scoperto l’infezione è di 35 anni per le donne e 39 per gli uomini.

In base alle segnalazioni raccolte nell’anno 2010 si è visto che la maggior parte delle infezioni, più dell’80%, è stata contratta in seguito a rapporti sessuali non protetti. Su tremila casi, 2.400 contagi potevano essere evitati dall’uso del profilattico. I dati rilevano un altro dato negativo, un terzo delle nuove diagnosi avviene in fase avanzata di malattia, quando il sistema immunitario è già stato gravemente danneggiato e la persona, non consapevole della positività, può trasmettere il virus a eventuali partner sessuali. La diagnosi tardiva di sieropositività riguarderebbe in prevalenza cittadini stranieri di oltre 40 anni, che hanno contratto l’infezione da rapporti eterosessuali. In attesa che la scienza regali al mondo la scoperta di un vaccino anti HIV, l’unico strumento per tutelarsi dal rischio di contagio rimane l'utilizzo del preservativo.

Condividi post

Repost 0
Published by cristina reggini - in Malattie
scrivi un commento

commenti